[logo] Movimento Costozero
ti trovi in: [H] Home Page > [3] Proposte > Accesso libero a FREQUENZE TELEVISIVE e RADIOFONICHE


Accesso libero a FREQUENZE TELEVISIVE e RADIOFONICHE


[immagine] Antenna

Nel corso degli ultimi anni web radio e web tv, radio e televisioni di strada, di quartiere, comunitarie e satellitari hanno preso vita come soluzioni alternative al monopolio statale e commerciale dell'informazione, costituendo un passo oltre il diritto passivo alla comunicazione, verso il diritto attivo all'autogestione della comunicazione stessa, in una visione dei mezzi di informazione come nuove autonome forme di cultura. Ma la produzione di contenuti alternativi, che rispecchino un palinsesto di determinazione collettiva atto a proiettare una società reale, non può prescindere dal libero accesso ad una parte delle frequenze e alle tecnologie.

L'articolo 21 della Costituzione tutela quattro libertà fondamentali e, con esse, quattro diritti: quello di pensiero, quello di manifestazione del pensiero, quello di informare e quello di essere informati. Ma perché questa tutela sia effettiva occorre creare una importante alternativa al monopolio dell'informazione, che si concretizzi non soltanto nella presenza di una molteplicità di soggetti aventi la gestione dei canali comunicativi, ma anche nella rappresentazione della molteplicità degli interessi diffusi nella società. In questa direzione certamente andrebbe il riservare una percentuale della capacità trasmissiva digitale alle TV comunitarie ad accesso pubblico.




| Valid XHTML 1.0 | Valid CSS | Nota sul copyright | Per informazioni: info@costozero.org |